NUOVI CARDINALI: MONS. SEBASTIÁN (SPAGNA), LA NOMINA MI FA VERGOGNARE UN PO’

"Molto contento e grato": così monsignor Fernando Sebastián, arcivescovo emerito di Pamplona-Tudela, ha scritto in una lettera al Papa, dopo l’annuncio della sua nomina a cardinale, nella quale sottolinea: "Il servire la Chiesa in attività importanti come io ho avuto l’opportunità di fare è un premio già per se stesso. Sono molto contento e molto orgoglioso di aver potuto fare quello che ho fatto; mi dispiace solo di non aver fatto di più e meglio". "La nomina mi riempie di soddisfazione e, a volte, lo devo confessare – ha detto il presule in una conferenza stampa tenuta nella diocesi di Malaga -, mi fa vergognare un po’. Perché sono sicuro che ci sono molti altri che hanno reso tanti più servizi alla Chiesa rispetto a me". Insomma, l’arcivescovo emerito, che risiede a Malaga dal 2007, ha molto apprezzato la nomina: "Ho 84 anni e a quest’età non speravo niente di niente; invece il Papa ha avuto questo gesto di gentilezza e di riconoscimento". Monsignor Sebastián ha raccontato che ha un buon rapporto con il Papa che conosce da anni: nel 2006 "era cardinale arcivescovo di Buenos Aires e venne a guidare gli esercizi spirituali dei vescovi spagnoli. Allora ero commissario pontificio di Lumen Dei, che aveva varie comunità a Buenos Aires e io avrei gradito parlare di questo con il cardinal Bergoglio". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy