MINORI: CONFERENZA DEI GARANTI, MONITO AI MASS MEDIA "RISPETTARE LINEE GUIDA"” “

"I principi e le linee guida di comportamento sono già sanciti. Si tratta di rispettarli, sempre e comunque, senza cedere al miraggio dell’audience o delle vendite". Questo il richiamo per i mass media emerso dalla Conferenza dei Garanti dell’infanzia e dell’adolescenza che si è svolta ieri, alla presenza del Garante nazionale Vincenzo Spadafora e dei dodici Garanti dell’infanzia delle Regioni e delle Province Autonome. "Continuiamo a registrare da parte di molte testate web, trasmissioni televisive e giornali – affermano -, una pericolosa disinvoltura, sconfinante nella scorrettezza, nel trattare la materia delicata dei minorenni". Citano, in proposito, il caso delle ragazze del quartiere Parioli a Roma o del bambino conteso a Cittadella. Per questo la Conferenza nazionale di garanzia dell’infanzia e dell’adolescenza richiama gli operatori nel mondo della comunicazione al rispetto dei principi sanciti dalla Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia, dalla Carta di Treviso e dal Codice di autoregolamentazione tv e minori. "Basta con l’esibizione di dettagli, con la violazione di qualsiasi forma di privacy, con la ricerca del sensazionalismo a tutti i costi – chiedono i Garanti -. Basta con la pubblicazione di nomi e foto dei minorenni, basta con la corsa allo scoop, spesso inesistente".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy