NUOVI CARDINALI: MONS. PIZZIOL (VICENZA), "LA STIMA DI CUI GODE IL CLERO VENETO"

L’annuncio dei nomi dei nuovi cardinali da parte di Papa Francesco ha raggiunto l’Africa, in Camerun, dove il vescovo di Vicenza, monsignor Beniamino Pizziol si trova in questi giorni per una visita alla missione di Tchére. Il vescovo ha fatto giungere per via telefonica alcuni pensieri subito diffusi dall’Ufficio delle comunicazioni sociali diocesano. "Nessuna altra diocesi può vantare di aver dato i natali a tre membri (attuali) del collegio cardinalizio", ha detto il vescovo. Dopo il cardinale Agostino Cacciavillan, si aggiungono ora monsignor Pietro Parolin (segretario di Stato) e monsignor Ricardo Ezzati Andrello (nativo di Campiglia dei Berici e arcivescovo di Santiago del Cile). La soddisfazione del vescovo è anche per gli altri veneti che riceveranno la porpora, monsignor Beniamino Stella e monsignor Francesco Capovilla, presule molto legato alla diocesi di Venezia e a Papa Roncalli. "Questa presenza significativa di cardinali di origine veneta – ha proseguito mons. Pizziol – è il riconoscimento implicito della stima di cui gode il clero veneto, un clero in genere molto impegnato, laborioso, vicino alla gente, legato alle tradizioni, ma in modo intelligente. Ne ho conferma anche in questi giorni visitando le nostre missioni in Camerun: la gente mi ringrazia per quanto i nostri preti hanno fatto e stanno facendo e mi chiedono di garantire la loro presenza anche per il futuro".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy