ECONOMIA CIVILE: AL VIA A LOPPIANO IL CORSO AVANZATO CON 25 MANAGER

Al via ieri a Loppiano, nella sede della "Sec" presso il Polo Lionello Bonfanti, il "Corso avanzato di economia civile" con il primo modulo dal titolo: "L’economia civile: mercati e organizzazioni". Venticinque i corsisti, da tutta Italia, professionisti che all’interno delle organizzazioni di provenienza (banche, aziende ed enti profit e non profit) ricoprono ruoli decisionali. Vari di essi – fanno sapere sul sito dell’economia di comunione (www.edc-online.org) – sono dirigenti e quadri provenienti da alcune di quelle organizzazioni che hanno creduto e promosso Sec fin dall’inizio, sentendone la necessità tanto da divenirne soci fondatori. Il corso si articolerà fino a luglio, con un incontro al mese. Il primo modulo introduce l’economia civile a livello storico e concettuale e ad aprirlo ieri con la lezione inaugurale è stato il professore Luigino Bruni (Università Lumsa, Roma). Oggi le lezioni di Stefano Zamagni (Università di Bologna) e Pier Luigi Porta (Università Milano Bicocca). "La Toscana – sottolinea Silvia Vacca, presidente Sec – è stata la culla dell’umanesimo civile italiano e questo luogo, il Polo Lionello, attraverso l’esperienza di economia civile che è l’economia di comunione, può in qualche modo far vivere oltre che imparare in linea teorica i fondamenti di una economia orientata al bene comune, dove il profitto è considerato un mezzo e non un fine, quale l’economia civile è".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy