DIOCESI: MESSINA, L’IMPEGNO DELLA CHIESA PER L’ACCOGLIENZA DEI PROFUGHI

"Quando si critica la Chiesa di Messina per essere stata poco presente, o poco efficace, sul problema dei profughi si dice qualcosa di infondato". È quanto sottolinea una nota ufficiale della diocesi siciliana in merito al tema dell’accoglienza dei migranti. "La Chiesa di Messina – prosegue la nota emessa dalla curia – sta accogliendo i minori non accompagnati nell’istituto delle suore Figlie del Divino zelo e nell’istituto delle suore Cappuccine di Pistunina dato in gestione all’Ai.Bi., associazione che su tutto il territorio nazionale si occupa di minori mediante le adozioni e l’affido temporaneo". La diocesi, inoltre, "ha offerto, attraverso il suo ufficio Caritas e in via ufficiale, con lettera alla Prefettura, l’accoglienza a più di 100 profughi dando disponibilità per trenta giorni a partire dal 7 gennaio in tre strutture di altrettante parrocchie (parrocchia San Gabriele – Oasi Madonna del sorriso, 50 posti, Torrente Pace, per uomini; parrocchia di S. Maria delle Grazie in Gravitelli superiore, 25 posti, a Bordonaro, Eremo S. Pantaleo, preferibilmente per donne con bambini; parrocchia di S. Nicolò all’Arcivescovado, 38 posti a Castanea, per uomini o donne)". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy