SIRIA: LA FONDAZIONE MIGRANTES ADERISCE ALLA GIORNATA DI PREGHIERA

"Circondare la Siria" con l’orazione. Così la Fondazione Migrantes accoglie l’invito di Papa Francesco a una Giornata di preghiera e di digiuno per la Siria. "Con la nostra preghiera e il nostro digiuno", si legge in una nota, "in unione con il Santo Padre e tutta la Chiesa, vorremmo anche noi – parafrasando le parole di Giorgio La Pira, riferite a Gerico, in una lettera alle suore di clausura del 18 marzo 1973 – ‘circondare la Siria’ con l’orazione: ‘le mura cadono: e la pace di Isaia, la pace del Signore, farà ingresso in questa ‘città’ e vi sarà pace nel mondo’". "Alla preghiera – spiega la Migrantes – si unisce l’impegno a continuare a moltiplicare i gesti di accoglienza nelle nostre città per i rifugiati che sempre più giungono in Italia e nell’Europa". La nota della Fondazione della Cei ricorda che cinquant’anni fa, mentre una crisi internazionale tra Stati Uniti e Russia faceva temere un nuovo conflitto mondiale, Papa Giovanni XXIII rivolgeva un messaggio a tutti gli uomini di buona volontà, perché la pace fosse salvaguardata: "Un appello che diventava poi un rinnovato invito all’impegno per la pace" nell’enciclica "Pacem in terris". "Cinquant’anni dopo, Papa Francesco – si legge nella nota – ci invita a una Giornata di preghiera e di digiuno per la Siria". Un invito che Migrantes "desidera accogliere ed estendere" riconoscendo il valore "politico" della preghiera.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy