SIRIA: MONS. PAGLIA, MESSAGGIO ALLE FAMIGLIE PER LA GIORNATA DI PREGHIERA

"Le immagini che hanno fatto il giro del mondo e le continue tragiche notizie interpellano il nostro cuore, la nostra intelligenza, la nostra fede. Per questo motivo, vi invito ad accogliere la proposta del Papa e a vivere anche a casa vostra un gesto di digiuno e preghiera". È il messaggio di monsignor Vincenzo Paglia, presidente del Pontificio Consiglio per la famiglia, alle famiglie del mondo, affinché aderiscano insieme alla Giornata di preghiera e digiuno per la pace in Siria e nel mondo indetta da Papa Francesco per sabato 7 settembre. Ai genitori, il presidente del Pontificio Consiglio rivolge un invito a "non aver paura di proporre ai figli un pranzo austero e minimo; sarà l’occasione per spiegare loro cosa sta accadendo nel mondo e come questi fatti terribili non possono lasciarci indifferenti", senza dimenticare di "comunicare la speranza della pace offerta da Gesù risorto che ha riconciliato il mondo non con gesti violenti e vendicativi ma con il dono di sé". Ai figli, si chiede di "non lamentarsi" per il digiuno, ma "ringraziare i genitori", ai quali sollecitare "spiegazioni e motivi per cui vale la pena continuare ad abitare questa terra segnata troppo spesso da violenza". Un pensiero ai nonni, alcuni dei quali hanno fatto esperienza della guerra e di cosa significhi "vivere sotto le bombe e nell’incertezza del domani". A tutti, l’invito: "Insieme, a tavola, pregate!".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy