SIRIA: DIOCESI TREVISO, LE INIZIATIVE PER SABATO 7 SETTEMBRE

"Siamo rimasti tutti profondamente colpiti dall’appello accorato di Papa Francesco, all’Angelus di domenica scorsa. Noi ci uniamo al suo grido. Non vogliamo voltare il capo da un’altra parte; vogliamo essere dentro la storia, anche questa terribile storia di conflitti, che produce sofferenze senza fine a una moltitudine immensa di persone, a tanti bambini, a tanti innocenti, a tanti poveri del mondo". Lo scrive in un messaggio il vescovo di Treviso, monsignor Gianfranco Agostino Gardin. Il presule propone "che sabato 7 settembre si pratichi un digiuno, secondo le proprie possibilità, che esprima condivisione con chi soffre; che si partecipi, in parte o in tutto, alla preghiera con il Papa in piazza San Pietro sabato sera dalle 19 alle 24: o seguendola attraverso i mezzi di comunicazione o pregando nelle chiese (per esempio mediante un’adorazione eucaristica), o anche nelle case (ad esempio con il Santo Rosario), o dedicando un tempo personale o comunitario alla lettura del Vangelo, o compiendo un atto di carità come segno di attenzione a chi soffre". In diocesi sarà offerta un’occasione di preghiera e adorazione nella cattedrale al termine della Messa delle ore 18 e fino alle ore 23; l’adorazione si protrarrà, poi, per tutta la notte, nella chiesetta dell’istituto Zanotti. Sabato 7 e domenica 8, durante la messa domenicale, si pregherà per la pace. ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy