PAPA FRANCESCO: UDIENZA, AI GIOVANI: "VI IMPEGNATE A TRASFORMARE IL MONDO?"

"Anche un ragazzo, una ragazza, che agli occhi del mondo conta poco e niente, agli occhi di Dio è un apostolo del Regno, è una speranza per Dio!". Lo ha detto il Papa, che ha dedicato la parte centrale della catechesi dell’udienza generale a un dialogo "a due voci" tra lui e i giovani, che hanno risposto "sì" entusiasti, a più riprese, alle sue domande provocatorie. "A tutti i giovani – le parole di Papa Francesco – vorrei chiedere con forza: volete essere una speranza per Dio? Volete essere una speranza per la Chiesa?". "Un cuore giovane, che accoglie l’amore di Cristo, si trasforma in speranza per gli altri, è una forza immensa", ha esclamato il Papa spiegando la terza parola-chiave del viaggio in Brasile: "Missione". "Pensiamo – ha proseguito il Papa – a che cosa significa quella moltitudine di giovani che hanno incontrato Cristo risorto a Rio de Janeiro, e portano il suo amore nella vita di tutti i giorni, lo vivono, lo comunicano. Non vanno a finire sui giornali, perché non compiono atti violenti, non fanno scandali, e dunque non fanno notizia. Ma, se rimangono uniti a Gesù, costruiscono il suo Regno, costruiscono fraternità, condivisione, opere di misericordia, sono una forza potente per rendere il mondo più giusto e più bello, per trasformarlo!".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy