PAPA FRANCESCO: "SI ALZI FORTE IN TUTTA LA TERRA IL GRIDO DELLA PACE"

“Si alzi forte in tutta la terra il grido della pace!". È l’auspicio con cui il Papa ha concluso l’udienza generale di oggi, al termine della quale – salutato da un fragoroso applauso della folla – ha rinnovato l’appello per la pace in Siria e ha esortato i fedeli a partecipare alla Veglia di sabato prossimo in questa stessa piazza, per la Giornata di preghiera e digiuno per implorare la pace in Siria e nel mondo intero. E "anche per la pace nei nostri cuori, perché la pace comincia nel cuore", ha aggiunto il Papa a braccio. "Sabato prossimo – le parole di Papa Francesco, pronunciate prima dei saluti in lingua italiana che come di consueto concludono l’appuntamento di mercoledì con i fedeli – vivremo insieme una speciale giornata di digiuno e di preghiera per la pace in Siria, in Medio Oriente, e nel mondo intero". "Rinnovo l’invito a tutta la Chiesa a vivere intensamente questo giorno – ha proseguito il Papa – e, sin d’ora, esprimo riconoscenza agli altri fratelli cristiani, ai fratelli delle altre religioni e agli uomini e donne di buona volontà che vorranno unirsi, nei luoghi e nei modi loro propri, a questo momento". "Esorto in particolare i fedeli romani e i pellegrini – l’invito finale del Santo Padre – a partecipare alla veglia di preghiera, qui, in Piazza San Pietro alle ore 19, per invocare dal Signore il grande dono della pace. Si alzi forte in tutta la terra il grido della pace!".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy