LAVORO: ECKERT (COMMISSIONE UE), FORMAZIONE DUALE, SGRAVI FISCALI A CHI ASSUME ” “” “

(Sir Europa – Bruxelles) – "I tagli proposti dal Consiglio mettono a rischio i programmi in cui s’era deciso di investire, come ad esempio Erasmus per tutti e l’iniziativa per il lavoro giovanile": l’allarme del commissario Ue al bilancio, il polacco Janusz Lewandowski, arriva proprio in contemporanea con il seminario promosso dalla Comece sulle opportunità da offrire ai giovani per contrastare la grave disoccupazione giovanile presente nell’Ue28. Il Consiglio, che rappresenta i governi dei Paesi membri, chiede infatti un ulteriore taglio al bilancio 2014. Nel frattempo i lavori del seminario proseguono con diverse relazioni e successivi tavoli di discussione. Detlef Eckert, alto funzionario della Commissione europea, afferma che "la disoccupazione giovanile è divenuta una priorità nell’agenda politica europea" e segnala alcuni programmi varati in sede Ue. Ma – ricorda – la maggior parte delle azioni per favorire l’economia e il mercato del lavoro sono di competenza nazionale e in questo senso i governi dovrebbero mostrare maggiore iniziativa. Tra le "ricette" identificate da Eckert figurano gli sgravi alle imprese che assumono (riduzione del costo del lavoro), creazione di centri per l’impiego che facciano incontrare domanda e offerta, rafforzamento della "formazione duale" e dei tirocini in azienda, finanziamento degli investimenti delle piccole e medie imprese. Al seminario sono giunti circa 300 partecipanti, numerosi dei quali giovani.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy