POLONIA: LAUDER (CONGRESSO EBRAICO), UN GRAZIE AI VESCOVI POLACCHI

Esprime gratitudine il presidente del Congresso ebraico mondiale Ronald S. Lauder verso la presidenza della Conferenza episcopale polacca per la dichiarazione del 25 settembre scorso in cui i vescovi prendevano posizione contro la legge che da luglio vieta in Polonia la macellazione rituale. Scrive Ronald S. Lauder in un comunicato diffuso oggi da New York che la dichiarazione dei vescovi è stata "particolarmente significativa e accolta con viva cordialità". E aggiunge: "Apprezziamo questa dichiarazione, che ci auguriamo porti i legislatori polacchi a rettificare la decisione sbagliata presa a luglio". Nel documento, i vescovi ricordavano che "in tutta la lunga storia della legislazione polacca non è mai stato messo in discussione il diritto alla libertà religiosa, compreso il diritto di mantenere le proprie tradizioni e costumi" e segnalavano una "mancanza di coerenza" tra "la legge sulla protezione degli animali da un lato e la legge che disciplina i rapporti tra lo Stato polacco e le comunità ebraiche, dall’altro". La Presidenza della Cep scriveva inoltre di essere dell’"opinione per cui le comunità religiose ebraiche e i credenti dell’islam hanno il diritto di conservare e praticare i loro diritti fondamentali alla libertà di religione e di culto" tra cui l’usanza "della macellazione rituale degli animali".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy