ELEZIONI AUSTRIA: KÜBERL (CARITAS), "C’È SOPRATTUTTO BISOGNO DI LAVORO"

I risultati delle elezioni per il Consiglio nazionale austriaco – la Camera dei rappresentanti del Parlamento austriaco – hanno avuto tra i primi commenti quello di Franz Küberl, presidente della Caritas: "Con l’ingresso di due nuovi gruppi politici il parlamento è ora più variopinto. Si vedrà se anche la politica diventerà più ricca di idee", ha detto al quotidiano "Kleine Zeitung". Ipotizzando una prosecuzione della Grande coalizione attualmente al Governo, composta da Spo (socialdempocratici)e Övp (popolari), Küberl ha considerato le prime dichiarazioni dei leader dei partiti e ha presentato al prossimo governo la sua richiesta di lavori meglio retribuiti per i cittadini: "Abbiamo bisogno di più lavoro di cui la gente possa vivere". Sullo stesso quotidiano è riportata la valutazione del teologo cattolico Heinrich Schmidinger, rettore dell’università di Salisburgo, il quale si è detto deluso "per l’esito più che problematico delle elezioni" e per l’avanzata elettorale del partito di estrema destra Fpö. "I partiti tradizionali non rappresentano più la volontà degli elettori" – ha osservato il giornalista austriaco Michael Maier, editore di diversi media online – perché "l’Austria soffre dell’intreccio strettissimo tra esponenti di politica, associazioni, economia e giustizia. Le lobby extraparlamentari sono estremamente potenti".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy