GERMANIA: WEHNER (KKV), APPELLO AL VOTO. "POLITICA SPECCHIO DELLA SOCIETÀ"” “

"Con grande preoccupazione si osserva la crescente apatia degli elettori. Mentre nelle elezioni nazionali nel 1983 circa il 90% degli elettori andò alle urne, nel 2009 solo il 70,8% vi prese parte, un minimo storico". Con queste parole Bernd-M. Wehner, presidente dell’Associazione dei cattolici nell’economia e nell’amministrazione (Kkv), ha stigmatizzato l’allontanamento degli elettori tedeschi dal voto. Per questa ragione la Kkv rivolge un appello ai tedeschi per recarsi a votare alle prossime elezioni federali del 22 settembre: "Meno elettori votano, più forte è l’influenza dei partiti estremisti", sottolinea Wehner; infatti "chi rinuncia a questo diritto alla leggera, rinuncia al suo impegno politico". Se si può comprendere che molti cittadini non abbiano più fiducia nella politica alla luce di alcuni "scandali politici", non andare alle urne è esattamente il modo sbagliato di agire: per il presidente della Kkv "la politica non è un affare sporco ma corrisponde al bene e al male delle persone che la fanno" perché "anche le persone che lavorano in politica sono in definitiva solo un riflesso della nostra società". Tuttavia, i politici farebbero bene in futuro a coinvolgere maggiormente i cittadini nei processi decisionali. "Se ormai una cattiva notizia equivale a una buona notizia non ci dobbiamo stupire dell’opinione che i cittadini hanno della politica", ha concluso Wehner.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy