CONSIGLIO D’EUROPA: MAZAS (SANTA SEDE), LIBERTÀ RELIGIOSA PILASTRO DEMOCRAZIA” “

"Per la Chiesa cattolica, la libertà religiosa è uno dei pilastri dello Stato democratico, la regola fondamentale di uno Stato di diritto. Radicata nella dignità di ogni uomo, ha quindi un valore universale. Inoltre, essa si presenta come ‘la sintesi e il vertice’ di tutti gli altri diritti fondamentali della persona umana". Lo ha detto padre Laurent Mazas, del Pontificio Consiglio della cultura nonché direttore esecutivo del Cortile dei Gentili, intervenendo ieri all’incontro promosso dal Consiglio d’Europa che si concluderà oggi a Yerevan, in Armenia, sul tema "Libertà di religione nel mondo di oggi: sfide e garanzie". Promosso nell’ambito della presidenza armena del Comitato dei ministri, l’incontro è stato aperto ieri dal ministro armeno degli Esteri e presidente Cdm, Edward Nalbandian, insieme con sua Santità Karekin II, patriarca supremo e Catholicos di tutti gli armeni. Anche la Santa Sede partecipa ai lavori con una delegazione guidata appunto da padre Mazas alla quale partecipano anche monsignor Aldo Giordano osservatore permanente della Santa Sede presso il Consiglio d’Europa, e monsignor Duarte da Cunha, segretario generale del Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa. (segue)” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy