SCOZIA: MONS. CUSHLEY, NEO VESCOVO DI EDIMBURGO. "CHIEDO AIUTO E PREGHIERE" (2)

In un’intervista rilasciata al Sir qualche giorno fa, mons. Cushley aveva parlato della voglia della arcidiocesi di Edimburgo di "ricominciare", puntando al futuro e ai giovani (clicca qui). E proprio a loro si è rivolto, alla fine della cerimonia, dicendo che il Papa gli ha raccomandato "di avere una cura speciale per tutti voi e di assicurarmi che riceviate la preparazione migliore per la vostra vita di adulti nelle nostre scuole cattoliche". "Seduti tra di voi ci sono i futuri sacerdoti di questa arcidiocesi", ha detto ancora Cushley: "Voi sarete qui al mio posto un giorno e guiderete questa chiesa. È la vostra sfida più grande. Non abbiate paura di diventare preti". Alla gente di Edimburgo il neo arcivescovo ha chiesto aiuto e preghiere perché "possiamo ridedicarci alle nostre promesse sacerdotali", dicendo che "questa è certamente la strada più sicura per tutti noi verso il rinnovamento della vita della chiesa che tutti desideriamo". Alla celebrazione erano presenti il moderatore della presbiteriana "chiesa di Scozia", Lorna Hood, il vescovo della Chiesa episcopale scozzese John Armes, l’ambasciatore britannico presso la Santa Sede Nigel Baker, il suo predecessore Francis Campbell, quello nigeriano Francis Okeke insieme ai vescovi cattolici scozzesi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy