PAPA FRANCESCO: AI COMUNICATORI CATTOLICI, "AL DI LÀ DELLE TECNOLOGIE"

"Sapersi inserire nel dialogo con gli uomini e le donne di oggi", "in ogni situazione" e "al di là delle tecnologie". Questa, in sintesi, la consegna di Papa Francesco ai partecipanti all’assemblea plenaria del Pontificio Consiglio delle comunicazioni sociali, ricevuti oggi in udienza. Soffermandosi sulla "importanza della comunicazione per la Chiesa", il Papa ha esordito ricordando che "la comunicazione non è uno strumento, è un’altra cosa": in questi ultimi decenni ha assunto "nuove sensibilità e forme", è diventata un "ambiente di vita", ma gli obiettivi indicati nel decreto conciliare "Inter mirifica" non sono solo "un ricordo", rimangono attuali. "Sapersi inserire nel dialogo con gli uomini e le donne di oggi, per comprenderne le attese, i dubbi, le speranze", l’invito del Papa: "Sono uomini e donne a volte un po’ delusi da un cristianesimo che a loro sembra sterile, in difficoltà proprio nel comunicare in modo incisivo il senso profondo che dona la fede". "Noi assistiamo, proprio oggi, nell’era della globalizzazione – l’analisi del Papa – ad una crescita del disorientamento, della solitudine; vediamo diffondersi lo smarrimento circa il senso della vita, l’incapacità di fare riferimento ad una ‘casa, la fatica di intessere legami profondi". (segue)” “” “” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy