PACE: BARBERA (CIPSI), "IL NOBEL A PAPA FRANCESCO"

"La pace è il colore di tutti i diritti dell’intera umanità senza distinzione di razza, sesso, credo politico o religioso, non appartiene a nessuno, ma è di tutti i cittadini che sono costruttori e difensori della pace. Quindi rifiutiamo qualsiasi strumentalizzazione politica, commerciale, economica o di lobby". Lo dichiara, in occasione della Giornata internazionale Onu della pace, Guido Barbera, presidente di Solidarietà e Cooperazione Cipsi. "Auspichiamo che la comunità internazionale interceda per porre fine in modo pacifico alle molte guerre esistenti nel mondo, contro il traffico di armamenti e la crescente militarizzazione", aggiunge, chiedendo poi all’Italia "di impegnarsi e farsi promotrice – presso il Consiglio dei diritti umani e presso le Nazioni Unite – per riconoscere ufficialmente il diritto alla pace e inserire un apposito articolo nella Convenzione". Dopo alcuni premi Nobel per la Pace assegnati a persone e istituzioni non significativi concretamente per la pace, evidenzia Barbera, "crediamo sia giunta l’ora di invertire radicalmente questa tendenza. Chiediamo al Comitato per l’assegnazione del Nobel per la Pace 2013 di attribuire il prossimo premio all’unica voce coraggiosa che si è alzata quest’anno in favore della pace, che ha mobilitato milioni di persone nel mondo per bloccare l’attacco in Siria e dire mai più guerre, a Papa Francesco".” “” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy