DIOCESI: MONS. CAPUTO (POMPEI), "SOSPESO L’INSEGNANTE SOSPETTATO DI ABUSI"

"Il solo pensiero di presunti abusi di natura sessuale commessi ai danni di bambini è odioso e raccapricciante. Di fronte ad un asserito crimine tanto grave, il pensiero corre subito alle vittime e alle loro sofferenze. Il cuore del vescovo è vicino ad essi e alle loro famiglie". Lo si legge in una dichiarazione dell’arcivescovo prelato di Pompei, monsignor Tommaso Caputo, in merito alla vicenda di un insegnante, che presta servizio in una scuola elementare del santuario, accusato di abusi su allievi di scuole medie, che andavano da lui a casa per il doposcuola. Per mons. Caputo, "l’affidamento alla magistratura, nel cui operato si esprime incondizionata fiducia, rappresenta la garanzia di una ricerca della verità che il supposto reato rende più viva e urgente, anche per lo stesso accusato e la sua famiglia. E ciò al di là delle circostanze, ancora da verificare, sui luoghi e sul tempo in cui gli abusi avrebbero avuto luogo". In attesa di tali accertamenti, assicura il presule, "l’insegnante è stato sospeso dal servizio". Ora è agli arresti domiciliari.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy