DIOCESI: CIVITAVECCHIA, PREGHIERA ECUMENICA PER VITTIME MAR MEDITERRANEO” “” “

Una "preghiera ecumenica" per le migliaia di morti in mare, i migranti che sui barconi cercano disperatamente di giungere in Europa: è stata questa l’iniziativa promossa ieri a Civitavecchia dalla Comunità di Sant’Egidio in collaborazione con la diocesi e la partecipazione del pastore Massimo Aprile, della Chiesa evangelica di Civitavecchia, e del sacerdote Ion Dimulescu, parroco della Comunità ortodossa romena. Il vescovo monsignor Luigi Marrucci ha sottolineato come il viaggio dei migranti sia "il simbolo del nostro viaggio, nella nostra vita, del nostro cammino. Nella vita ci troviamo di fronte a tante cose, talvolta ci perdiamo, talvolta riusciamo a sopravvivere, riprendiamo e continuiamo la strada. Ci affidiamo a Gesù Cristo, colui che per primo ha fatto il pellegrinaggio, dal seno del Padre alla nostra umanità". Simbolicamente, sono state ricordate alcune delle vittime, col loro nome: Omar, giovane del Mali trovato morto sulle coste di Agrigento. Richard, Bose e le piccole Blessin e Favour, di 11 e 13 anni, annegate a poche centinaia di metri da Lampedusa insieme ad altre 33 persone. Si calcola che in questi anni i morti in mare siano stati circa 19mila. Dopo la celebrazione c’è stato il racconto delle storie di tante vittime. Ad avvicendarsi nelle letture i rappresentanti delle comunità immigrate presenti a Civitavecchia e molti giovani.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy