CHIESE IN EUROPA: CCEE, "CUSTODIA DEL CREATO, ECOLOGIA UMANA E AMBIENTALE" (2)” “

L’incontro è stato ospitato dall’arcivescovo di Lussemburgo, mons. Jean-Claude Hollerich, e ha visto la partecipazione di esperti delle Conferenze episcopali, della Santa Sede e del segretario di European Christian Environmental Network. "Riprendendo il cammino svolto negli ultimi anni, l’incontro – spiega il Ccee – è stato un’occasione per approfondire l’impegno dell’episcopato europeo a favore della custodia del creato alla luce dei numerosi interventi di Papa Francesco, che con il suo continuo magistero, richiama i cristiani a questa responsabilità". Mons. André Léonard, arcivescovo di Malines-Bruxelles, ha aperto i lavori con una relazione sulla missione della Chiesa nella cura del creato a partire da una prospettiva teologica, antropologica, etica ed educativa. Per Léonard "la custodia del creato è un’espressione alta della carità cristiana", che non può essere realizzata senza custodire la dimensione metafisica della vita umana. I partecipanti si sono soffermati quindi sulla dimensione sociale ed economica della protezione dell’ambiente con un contributo di Stanislas de Larminat, già direttore generale di un’azienda agro-alimentare in Francia. È necessario, ha affermato de Larminat, ribadire il concetto di solidarietà economica verso le generazioni future, perché "è moralmente illecito ed economicamente controproducente scaricare il peso e le conseguenze delle nostre scelte attuali sulle generazioni future". ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy