FAMIGLIA: BELLETTI (FORUM), BENE SOSTEGNO A POVERTÀ, MA LA RIFORMA FISCALE? (2)

Belletti giudica "prezioso" e apprezzabile" il nuovo strumento contro la povertà, perché da un lato il suo obiettivo è "intervenire sulla condizione di povertà tout court, e non su situazioni particolari di fragilità", dall’altro perché si collega "a percorsi di reinserimento lavorativo e sociale, evitando così – almeno dalle prime indicazioni – il rischio di trasformarsi in un provvedimento assistenziale". Il presidente del Forum segnala, poi, la necessità che "la dimensione familiare sia variabile essenziale per riqualificare gli interventi, sia nella costruzione delle graduatorie di accesso, sia nella quantificazione del sostegno economico da attribuire". Attenzione che, sottolinea con forza, "non si esaurisce con il solo utilizzo dell’Isee, modalità amministrativa e ragioneristica di calcolare i carichi familiari, che valorizza in modo non esaustivo specifiche condizioni di difficoltà (vedovanza, disabilità, monogenitorialità)". Inoltre, conclude, "non possiamo non sottolineare le nostre perduranti perplessità sulla nuova configurazione dell’Isee ipotizzata dallo stesso ministero che lancia il Sia. Restiamo, infatti, fermamente convinti che il ‘nuovo Isee’ penalizzi le famiglie numerose, e se applicato meccanicamente anche al Sia, accentuerebbe ulteriormente il grave impoverimento che colpisce oggi molte famiglie".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy