UNICEF: "18MILA BAMBINI MUOIONO OGNI GIORNO. A RISCHIO OBIETTIVO DEL MILLENNIO" (2)

L’Unicef lancia però un allarme: se l’attuale tendenza del tasso di mortalità infantile continuerà di questo passo, il mondo non raggiungerà l’Obiettivo di sviluppo del millennio di ridurre il tasso di mortalità dei bambini sotto i 5 anni di due terzi entro il 2015 (rispetto al 1990). Anzi se il trend attuale proseguirà, l’obiettivo non sarà raggiunto prima del 2028. "Il costo di un’azione troppo lenta – avverte l’Unicef – è allarmante: se la comunità internazionale non agirà immediatamente per velocizzare i progressi, 35 milioni di bambini in più potrebbero morire per cause prevenibili tra il 2015 e il 2028". L’Africa subsahariana, in particolare, con un tasso di 98 morti ogni 1.000 nati, un bambino nato nell’Africa subsahariana corre un rischio 16 volte maggiore di morire prima del suo quinto compleanno di un bambino nato in un paese ad alto reddito. Tuttavia, l’Africa subsahariana ha registrato una notevole accelerazione nel suo progresso, con un tasso annuale di riduzione delle morti cresciute dallo 0,8 % nel periodo 1990-1995 al 4,1% nel 2005-2012. A questo proposito, dice Wu Hongbo, il Sottosegretario generale per gli Affari Economici e Sociali delle Nazioni Unite "è fondamentale che i governi nazionali e i partner per lo sviluppo raddoppino gli impegni fino alla fine del 2015 e oltre".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy