PAPA AL CENTRO ASTALLI: P. LA MANNA, "I RIFUGIATI CI INSEGNANO FEDE E SPERANZA"

"La sua presenza qui con noi è motivo di grande allegria: è un segno concreto dell’amore di Dio per gli ultimi e motivo di consolazione, di speranza". Così padre Giovanni La Manna, presidente del Centro Astalli, ha ricevuto oggi pomeriggio Papa Francesco in visita al Centro per l’accoglienza e il servizio ai richiedenti asilo e rifugiati curato dai geusiti. "Accogliere i rifugiati ci apre al dialogo con altre culture e altre religioni e ci porta a condividere la speranza di quanti hanno la fortuna di giungere vivi in Italia e in Europa per vivere in pace", ha affermato padre La Manna. I rifugiati, poi, "ci insegnano giorno dopo giorno il significato della fede e della speranza, gli unici bagagli con cui arrivano da noi". Tutti i giorni "nell’incontro con i rifugiati in difficoltà ciascuno di noi sperimenta il limite della propria umanità. Questo ci mette in crisi, ma allo stesso tempo ci mantiene vivi, irrequieti e sollecita la nostra fantasia e intelligenza per ricercare nuove strade per rispondere ai tanti bisogni e difficoltà che vivono le persone che accogliamo". Quindi, padre La Manna ha espresso il desiderio di "vivere con coraggio la sfida di un mondo ancora troppo ingiusto", dove le risorse "sono ingiustamente distribuite". "Desideriamo servire per arrivare a sentirci parte di un’unica comunità, dove nessuno rimane solo, dove nessuno è escluso dalla possibilità di una vita degna e giusta", ha concluso.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy