DIOCESI: VICENZA, CATECHISTI A CONVEGNO PER UNA CHIESA "NON ASSEDIATA"

Si svolgerà a Trissino il 37° convegno annuale dei catechisti e delle catechiste della diocesi di Vicenza, nella chiesa di Sant’Andrea Apostolo che conserva significative memorie del Concilio Vaticano II. "Come ci sta facendo capire Papa Francesco – spiega monsignor Antonio Bollin, direttore dell’Ufficio diocesano per la catechesi e l’evangelizzazione, organizzatore del convegno – la Chiesa non deve sentirsi assediata, ma vivere un’apertura. Ogni cristiano, e i catechisti in particolare, è chiamato a guardare alla realtà in cui vive con occhi nuovi, occhi positivi e propositivi". Il convegno – al quale sono invitati gli oltre 6.000 operatori pastorali della catechesi della diocesi – si propone di "aiutare a leggere i caratteri della società vicentina attuale, vedendo nella pluriforme appartenenza religiosa una sfida, ma anche un’opportunità". I lavori inizieranno il 13 settembre, alle ore 9, con la prolusione del sociologo Alessandro Castegnaro, che presenterà i dati di una recente indagine sullo stato dell’evangelizzazione nella diocesi berica. Domenica 15, alle 15.30, è in programma una tavola rotonda sul Concilio, e alle 16.30 la celebrazione eucaristica conclusiva presieduta dal vescovo di Vicenza, monsignor Beniamino Pizziol, con il mandato ai catechisti per il nuovo anno pastorale.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy