” “AFFIDO: FONDAZIONE ZANCAN, IN EUROPA SOLO UNO SU TRE VA A BUON FINE ” “” “

In Europa, nei paesi che più hanno investito sull’affido, "solo un terzo degli affidi ha buoni esiti, con il rientro in famiglia, mentre negli altri casi, ben che vada, non ci sono miglioramenti nella condizione del minore". È uno dei dati emersi nell’incontro su "Le forme dell’affido in Europa: cosa sappiamo degli esiti e delle condizioni di efficacia?", organizzato a Padova dalla Fondazione Emanuela Zancan con l’associazione internazionale per la valutazione di esito in area infanzia e famiglia, la Fondazione Paideia di Torino e l’International Foster Care Research Network. "I contributi italiani – ha riferito Klaus Wolf, dell’Università di Siegen, in Germania – evidenziano tutta la difficoltà nel gestire la transizione dall’affido ideale alle diverse accoglienze familiari o residenziali a seconda dei problemi". Così, "una valutazione degli esiti è difficile, proprio per l’assenza di verifiche sistematiche". Ma esperienze come quella d’Inghilterra, Belgio, Paesi Bassi, Svezia dicono che "spesso gli affidi non vanno a buon fine, producono sofferenza, perché non tengono fede alle aspettative (non perché manchi la motivazione) e non si riduce la conflittualità con famiglie di origine". Spesso, inoltre, l’esperienza di accoglienza viene interrotta, costringendo tutti a ricominciare daccapo e creando un effetto indesiderato di "carriera" nell’affido. (segue)” “” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy