INCIDENTE IRPINIA: MONS. PASCARELLA (POZZUOLI), "VICINANZA E SOLIDARIETÀ"” “

"Di fronte a tragedie come quella che ha coinvolto tanti nostri concittadini e fedeli ogni parola detta è inadeguata per esprimere il dolore, il turbamento, l’angoscia delle persone che improvvisamente si sono ritrovate senza padre o madre, senza marito o moglie, senza un fratello o una sorella, senza un figlio o una figlia…". Lo dichiara il vescovo di Pozzuoli, monsignor Gennaro Pascarella, evidenziando la propria vicinanza e il dolore dell’intera Chiesa puteolana alle famiglie delle persone coinvolte nell’immane tragedia di Monteforte Irpino. Ieri sera, infatti, sull’autostrada all’altezza di Monteforte Irpino (Av) un bus è caduto in una scarpata. Ci sono 39 vittime e 10 feriti, provenienti da zone appartenenti alla diocesi di Pozzuoli. "In quest’ora triste e colma di dolore – aggiunge monsignor Pascarella – vogliamo pregare per quelli che sono morti ed essere vicini ai loro familiari. È questa l’ora della solidarietà, della vicinanza, fatta di gesti concreti. È un dramma che coinvolge tutta la comunità civile e religiosa". Intanto, il vicario generale della diocesi flegrea, don Paolo Auricchio, si è recato a Monteforte Irpino per portare conforto alle famiglie delle vittime.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy