GMG RIO 2013: MONS. POMPILI, IL GRANDE IMPEGNO DEI MEDIA DELLA CEI” “

(Rio de Janeiro, dai nostri inviati) – "Da un lato, il Papa ha esortato i giovani a interiorizzare la presenza di Dio e, dunque, a riscoprirne la presenza nella vita; dall’altro, ha rivolto loro un invito a muoversi e a non stagnare. Un monito rivolto anche alla Chiesa perché vada incontro alle persone". Così mons. Domenico Pompili, direttore dell’Ufficio comunicazioni sociali della Cei, commenta al Sir la Gmg di Rio che si è chiusa ieri. Un bilancio positivo che coinvolge anche l’esperienza "tutta italiana" di Casa Italia e l’impegno della Cei sotto il profilo della comunicazione. A Rio erano operativi tutti i media ecclesiali – Avvenire, Tv2000, l’agenzia Sir e Radio InBlu – insieme al portale Chiesacattolica.it e al sito del Servizio Cei per la pastorale giovanile (www.gmg2013.it). "Era necessaria una comunicazione sia per coloro che erano qui a Rio sia per quelli – ed erano la maggioranza – rimasti a casa. I media ecclesiali a Rio hanno investito molto in termini di professionalità e d’impegno personale. Mi piace, inoltre, sottolineare l’apertura dei nostri media a quel dialogo sociale e a quelle piattaforme utilizzate dai giovani che hanno fatto in modo che i giovani avessero non solo giornalisti deputati a comunicare il ‘fatto’ ma anche tante testimonianze in diretta che hanno arricchito il racconto della Gmg. Questa Gmg si segnala per un ulteriore passo in avanti nella condivisione della rete".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy