PAPA FRANCESCO: ALLA CLASSE DIRIGENTE, IN POLITICA "VINCOLO MORALE"

"Chi agisce responsabilmente colloca la propria azione davanti ai diritti degli altri e davanti al giudizio di Dio. Questo senso etico appare oggi come una sfida storica senza precedenti". Rivolgendosi alla classe dirigente del Brasile, il Papa ha usato parole forti per richiamare ciascuno alle proprie responsabilità: "Oltre alla razionalità scientifica e tecnica – ha detto – nella situazione attuale s’impone il vincolo morale con una responsabilità sociale e profondamente solidale". Poi il Papa è entrato nel dettaglio dell’esercizio concreto delle proprie responsabilità pubbliche o istituzionali: "La leadership – ha spiegato – sa scegliere la più giusta delle opzioni dopo averle considerate partendo dalla propria responsabilità e dall’interesse per il bene comune; questa è la forma per andare al centro dei mali di una società e vincerli anche con l’audacia di azioni coraggiose e libere". "Nella nostra responsabilità, pur sempre limitata – ha ammonito – è importante comprendere tutta la realtà, osservando, soppesando, valutando, per prendere decisioni nel momento presente, ma allargando lo sguardo verso il futuro, riflettendo sulle conseguenze delle decisioni".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy