GMG MARCHE: A LORETO "UN’ESPERIENZA DI CHIESA E DI GIOIA" (2)” “

"I giovani – spiega don Giorgini – sono stati chiamati a vivere con il cuore aperto alla missione ad gentes ma anche alla missione che viviamo quotidianamente nella nostra vita". Il collegamento con i coetanei marchigiani a Rio è stato mantenuto grazie a video, messaggi e social network, ma il "media principale" è stata Maria, infatti "sia noi che il gruppo delle Marche in Brasile – sottolinea il sacerdote – ha portato con sé fisicamente l’immagine della Madonna di Loreto e ogni sera ci ritrovavamo intorno alla statua a pregare come loro facevano ogni sera a Rio". Filippo Bargnesi, direttore del campo, racconta che "le persone dopo le feste nelle città toccate venivano a ringraziarci della nostra presenza, della nostra gioia", mentre Cristiana Romei, della diocesi di Fabriano, che ha bussato alle porte delle case popolari, ha notato che "c’è tanta gente che cerca la speranza e aspetta di essere ascoltata". Giulia Vallese, della diocesi di Ascoli Piceno, ha fatto invece l’esperienza dell’animazione per bambini all’Hotel House di Porto Recanati, un complesso dove convivono insieme famiglie di etnie diverse e "lì, dopo l’iniziale diffidenza le persone ci hanno aperto le porte di casa, ci hanno mostrato le condizioni modeste in cui vivono, ma sono state gentilissime e ci hanno dato tutta l’accoglienza possibile".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy