GMG BASILICATA: A MARATEA "GIOIA DI ESSERE GIOVANI, DI ESSERE CRISTIANI"” “

"A Maratea, sotto lo stesso Redentore… uniti dalla stessa fede, per condividere la medesima gioia. Gioia di essere giovani, gioia di essere cristiani". Si riassume in queste parole il senso della Giornata regionale dei giovani lucani, che si è aperta oggi pomeriggio a Maratea, alla quale sono iscritti ufficialmente duemila e cinquecento giovani. "Maratea 2013", com’è stata ribattezzata la Giornata, è iniziata oggi pomeriggio alle 16, con l’accoglienza dei giovani in piazza Europa. Alle ore 19 il saluto di monsignor Francesco Nolè, vescovo di Tursi-Lagonegro, cui è seguita la marcia verso la statua del Redentore, collocato sulla vetta più alta del Monte San Biagio. Dopo cena, il concerto dei NovA. Dopo la mezzanotte, la testimonianza di padre Pietro Pierobon, ex direttore di Missio, e poi la veglia di preghiera in collegamento con Rio de Janeiro. Per tutta la notte adorazione perpetua e confessioni. Domenica mattina la catechesi a cura di don Gianni Castorani (Sentinelle del Mattino di Pasqua) e la Messa presieduta da monsignor Agostino Superbo, presidente della Conferenza episcopale lucana, concelebrata dai vescovi lucani. La Giornata si concluderà con il mandato missionario ai giovani. "La Chiesa è idealmente a Rio, in Brasile, perché dove c’è il Papa lì è l’unità della Famiglia dei credenti che crede, che spera e che ama", ha detto monsignor Francesco Nolè. (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy