GMG RIO 2013: LA VITA DEL POPOLO (TREVISO), "È UNA GRANDE FESTA"

La venuta del Papa "in Brasile è per la Chiesa cattolica, ma anche per tutta la gente, una vera benedizione. Di fatto lunedì scorso è stato accolto con tanta festa e simpatia, non soltanto per quello che significa nel senso della fede, ma anche per la sua personalità così sincera e vicina alle persone tutte. La Gmg è una grande festa!". Lo dice in un’intervista a "La Vita del Popolo" (Treviso) monsignor Luciano Bergamin, nativo di Loria e vescovo di Nova Iguaçu (Brasile). Dal Papa, prosegue, "le nuove generazioni si aspettano una presenza amica e sincera, con una parola chiara che le animi verso la speranza e il coraggio di vivere, con fiducia, le virtù umane e cristiane. I poveri si aspettano una presenza amica e una parola che li incoraggi ad andare avanti, con l’aiuto giusto e necessario delle autorità civili". Tutti, chiarisce, "ci aspettiamo dal Papa che ci porti Gesù, vivo e attuale, cammino, verità e vita, e l’amore concreto del Signore in questa nostra umanità, tante volte divisa dai nostri peccati. Ci aspettiamo anche un forte richiamo a vivere in comunità, a mettere in atto segni del Vangelo nella società". Dopo la visita del Papa, conclude monsignor Bergamin, "ci aspettiamo una nuova Pentecoste, che metta la Chiesa tutta nella prospettiva della missione di evangelizzazione e promozione umana".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy