GMG RIO 2013: A COPACABANA GLI ARGENTINI DOPO IL "LORO" INCONTRO CON IL PAPA” “

(Rio de Janeiro, dai nostri inviati) – Continuano a far festa i giovani argentini, che questa mattina hanno partecipato all’incontro loro dedicato con papa Francesco, in tanti rimanendo pure fuori dalla cattedrale. "È stato bellissimo, eravamo così uniti… Da solo, quest’incontro è valso il viaggio di tante ore", commenta Mariela Ruggeri, che da Mendoza ha impiegato 5 giorni per raggiungere Rio de Janeiro. "È stata la prima volta dopo l’elezione che abbiamo avuto la possibilità di vedere il nostro Papa da vicino", le fa eco – parlando in spagnolo – Isabella Bernetti Orsini: il nome tradisce origini italiane, ma viene da Buenos Aires e il legame con l’Italia risale ormai a diverse generazioni fa. Isabella sottolinea i "modi semplici" e il "linguaggio immediato" di papa Bergoglio, che "è veramente forte, ci ascolta e ci parla come un padre". E Aylen Rocha, giunta da Cordoba, è ancora "emozionata per lo spettacolo di decine di migliaia di argentini, tutti riuniti attorno al Papa". La sua giornata è cominciata alle 5 di mattina per raggiungere la cattedrale, che ciononostante all’arrivo era già piena, ma ciò non la rende meno entusiasta. (segue)” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy