GMG RIO 2013: MESSA DI IERI, PREGHIERA PER TUTTI I GIOVANI VITTIME DI VIOLENZA

(Rio de Janeiro, dai nostri inviati) – Il mondo giovanile ferito da persecuzioni, povertà, violenza nel cuore della messa celebrata ieri dall’arcivescovo di Rio de Janeiro, mons. Orani Joao Tempesta. "Una messa – ha detto l’arcivescovo prima della liturgia – celebrata in modo speciale per i giovani perseguitati, emarginati, che soffrono per qualche dipendenza, oppressi della vita, che cercano il loro cammino". Celebro – ha aggiunto mons. Orani – per le intenzioni dei giovani uccisi in tanti luoghi che hanno perso la propria vita a causa della violenza. Celebro per la giovane pellegrina della Guiana Francese morta durante la Settimana missionaria. Celebro per intenzione dei giovani che vengono sterminati dal vizio della violenza e dall’esclusione. Celebro per quei giovani che anche affrontando ogni genere di provocazione rispetto alla fede rimangono fermi testimoniando Gesù cristo". I giovani in un lungo silenzio seguono la lettura delle intenzioni dell’arcivescovo. "Celebro per i giovani disoccupati, per i giovani senza famiglia, senza patria, senza diritti e per quelli che girovagano per le strade delle nostre città o che si trovano in carcere". "Celebro per tutti coloro che credono che un mondo nuovo è possibile e sono qui a Rio de Janeiro e ci accompagnano attraverso i media e nel loro cuore in unità con questo grande momento modale che stiamo vivendo qui".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy