COMMERCIO ONLINE: COMMISSIONE UE, CONSUMATORI NORD EUROPEI PIÙ AVVANTAGGIATI” “

L’Europa settentrionale e occidentale appaiono come le più in grado di proteggere i consumatori, rispetto ai Paesi del sud e dell’est; il mercato online cresce nell’Ue, ma solo un terzo dei cittadini si avventura in acquisti web in altri Stati dell’Unione diverso dal proprio; dagli acquisti online restano complessivamente escluse varie categorie di cittadini, fra cui gli anziani, le persone con un livello di istruzione inferiore, i cittadini di regioni europee meno servite dalla banda larga. Sono alcune indicazioni che emergono dal Quadro di valutazione dei mercati al consumo 2013 reso noto oggi dalla Commissione europea. "La protezione dei diritti dei consumatori varia sensibilmente da un Paese dell’Ue all’altro", segnala il rapporto. "Solo il 35% degli europei ha fiducia negli acquisti on line presso venditori" di altri Paesi comunitari, "e sette consumatori su dieci non sanno cosa fare se ricevono prodotti che non hanno ordinato". La Commissione sottolinea la necessità "di nuovi incentivi per far sì che i consumatori possano con la stessa fiducia e facilità fare acquisti, sia online che offline, in tutto" il mercato unico europeo. Neven Mimica, croato, neo commissario per la politica dei consumatori, afferma: "Sono stati fatti dei progressi, soprattutto nella diffusione del commercio elettronico, ma sono necessari ulteriori miglioramenti".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy