PRESIDENTE ROUSSEFF AL PAPA: IMPEGNO COMUNE PER LA LOTTA ALLA POVERTÀ

Un secondo abbraccio commosso, dopo quello di accoglienza all’ingresso del Palazzo Guanabara, da parte della presidente del Brasile, Dilma Rousseff a Papa Francesco: è stato questo il gesto spontaneo con cui la rappresentante di tutto il popolo brasiliano ha voluto ringraziare il Papa argentino per il discorso caloroso e impegnativo con il quale il Pontefice si è presentato alle autorità, ai vescovi e ai diplomatici nel suo primo momento pubblico di questa visita. Rousseff ha ribadito la "fede" del popolo del Brasile, la disponibilità a collaborare con la Chiesa nella sua azione a favore dei poveri, l’impegno per assicurare a tutto il popolo, specie ai più poveri, migliori condizioni di vita. Dai primi commenti emerge la sensazione che la presidente Rousseff intenda presentare al Papa, nel corso dell’ormai imminente dialogo privato che avrà con lui, una sorta di proposta comune per lottare insieme contro la povertà che nel Paese è molto diffusa tra gli oltre 200 milioni di abitanti. In Brasile, infatti, convivono quasi in una "sfacciata" vicinanza i grattacieli dove abitano i ricchi e, sotto di loro, le sterminate bidonville di poveri.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy