INGHILTERRA: ARCIVESCOVO WELBY, "ROYAL BABY" PORTERÀ "UN SENSO DI GRATITUDINE" ” “” “

Il "royal baby" sarà un grande spettacolo ma porterà anche "un senso di gratitudine". Parola di Justin Welby, arcivescovo di Canterbury. Il leader di quasi 80 milioni di anglicani, capo teologico della "Chiesa di Inghilterra" guidata dalla Regina, ha scritto sul suo sito (http://www.archbishopofcanterbury.org) che i neonati portano sempre con loro situazioni al limite del drammatico, non importa dove siano nati o chi siano i genitori. Poche ore prima l’arrivo di Kate Middleton alla clinica di st. Mary’s, a Paddington, dove è stata ricoverata con le doglie, il Primate ha ricordato che il principe William e la moglie sono "una coppia eccezionale" che ha preparato la nascita del terzo in linea al trono britannico "in modo perfetto". "Quando questo bebè sarà vecchio – osserva Welby – sarà il ventiduesimo secolo e lui o lei sarà in grado di raccontare ai figli quale bisnonna eccezionale ha conosciuto, che ha servito durante la seconda guerra mondiale". Questo bambino, secondo l’arcivescovo Welby porterà "un senso di gratitudine", come fanno tutti i neonati, e ci "ricorderà in che paese eccezionale viviamo e la stabilità che possiamo trovare nella famiglia reale".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy