GIOVANI E LAVORO: COLDIRETTI, I GIOVANI "TORNANO ALLA TERRA" E SONO "CREATIVI"” “” “

Circa il 70% delle imprese giovani opera in attività multifunzionali: dall’agriturismo alle fattorie didattiche fino agli agriasilo, dalla vendita diretta dei prodotti tipici e del vino alla trasformazione aziendale del latte, dell’uva, delle olive, ma anche pane, birra, salumi, agrigelati e addirittura agricosmetici: sono questi alcuni dei dati più incoraggianti forniti dalla Coldiretti in occasione della recente assemblea nazionale di Roma. I giovani "tornano alla terra", ha spiegato il presidente nazionale Sergio Marini, senza complessi di inferiorità rispetto ad altri lavori fino a poco fa reputati più all’avanguardia. E inoltre emergono figure professionali nuove e creative, accanto a quelle più tradizionali. Così compaiono l’addetto alla vendita diretta di prodotti tipici in agriturismo, l’esperto di macellazione, di vinificazione o di produzione di yogurt e formaggi tipici e rari, l’esperto di didattica agricola per ragazzi e giovani, di tutela e salvaguardia dell’ambiente, fino alla cosmesi biologica. Nel servizio (clicca qui) i casi concreti di Valentina Rapelli ("ingegneria verde"), Paolo Rotoli (agriturismo in quota), Paolo Guglielmi ("agricolonie" per bambini), Annamaria Musotto (produzione di manna), Silvia Bendanti ("agriartista"), Chiara De Miccolis (olio extravergine e cosmesi naturale).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy