GIORNATA MONDIALE TURISMO: SANTA SEDE, SÌ GREEN ECONOMY. COMINCIARE DA ACQUA (3)” “” “

"Tutti coloro che sono coinvolti nel fenomeno del turismo hanno una forte responsabilità nella gestione dell’acqua, in modo che questo settore sia effettivamente fonte di ricchezza a livello sociale, ecologico, culturale ed economico", ammonisce la Santa Sede, che chiede "una maggiore determinazione da parte dei politici e degli imprenditori" che si traduca "in impegni vincolanti, precisi e verificabili". In concreto, suggerisce il dicastero pontificio, "mentre si deve lavorare per riparare i danni causati, si deve anche favorire il suo uso razionale e ridurre al minimo l’impatto, promuovendo politiche adeguate e fornendo dotazioni efficienti, che aiutino a proteggere il nostro futuro comune". "Il nostro atteggiamento verso la natura e la cattiva gestione che possiamo fare delle sue risorse non possono gravare né sugli altri né tantomeno sulle generazioni future", il grido d’allarme, che chiede "un cambiamento di mentalità che porti ad adottare uno stile di vita diverso, caratterizzato dalla sobrietà e dall’autodisciplina", a partire dai "piccoli gesti che ci permettono di non sprecare o contaminare l’acqua". Nel messaggio, si auspica un modello di turista "consapevole", che "rifletta sulle sue responsabilità e sull’impatto del suo viaggio" per "giungere alla convinzione che non tutto è permesso, anche se personalmente ne potrebbe assumere l’onere economico".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy