ECONOMIA: COMMISSIONE UE, MECCANISMO EUROPEO DI RISOLUZIONE CRISI BANCARIE” “” “

(Sir Europa – Bruxelles) – "L’esperienza insegna che le crisi bancarie possono dilagare rapidamente al di là dei confini, innescando una spirale di sfiducia in tutta la zona euro, e che il crollo di una grande banca transfrontaliera può creare una situazione complessa. Abbiamo bisogno di un sistema che possa prendere decisioni in modo rapido ed efficiente", "le cui regole siano fonte di certezza sul mercato". Michel Barnier, commissario Ue per il mercato interno, spiega il senso della proposta odierna della Commissione, volto a creare un Meccanismo unico di risoluzione delle crisi bancarie, attivo possibilmente dalla fine del 2014, in base al quale la Banca centrale europea (Bce) "eserciterà una vigilanza diretta sulle banche nella zona euro e negli altri Stati membri che decideranno di aderire all’Unione bancaria". Il complesso Meccanismo, che disegna un ruolo nuovo per la Bce e le banche centrali nazionali, consta di un unico sistema di vigilanza, di finanziamento (con un apposito fondo alimentato dalle banche) e di risoluzione delle crisi bancarie, andando a gravare non più sui bilanci statali – e dunque sui cittadini – ma sullo stesso sistema creditizio, spezzando, aggiunge Barnier, "il legame tra crisi del debito sovrano e banche in difficoltà" (segue)” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy