DIOCESI: MONS. NEGRI (FERRARA), "APERTO AL DIALOGO CON I GIOVANI"” “” “

È "un problema di carattere culturale e educativo, determinato da una forte preoccupazione nei confronti dei giovani ai quali sembra che la realtà adulta non presti la necessaria attenzione". È quanto rileva monsignor Luigi Negri, arcivescovo di Ferrara-Comacchio, in merito alla questione "movida" in piazza Cattedrale, come spiega un comunicato dell’arcidiocesi. La seconda preoccupazione dell’arcivescovo è il "mantenimento in città di un clima che, senza indulgere a nessun moralismo, salvi però gli aspetti di dignità che derivano dalla grande tradizione di questa città e del suo territorio. Gli atteggiamenti che sono tenuti sistematicamente nella piazza di fronte alla Cattedrale e nelle vie limitrofe, come alcuni degli intervenuti hanno pure dovuto ammettere, hanno bisogno quantomeno di una regolamentazione". L’arcivescovo, poi, continua il comunicato, "non ha potuto e non può accettare l’insinuazione, diffusa in questi giorni, che egli sia contro i giovani e che non voglia un dialogo con loro". È pertanto "disponibile all’incontro con i giovani nei modi e nei tempi che saranno concordati assieme". Nel frattempo "esorta tutti a superare le inevitabili reattività che si generano in un dibattito di questo tipo e a considerare le questioni nella loro oggettività per prepararsi ad una stagione di dialogo, proficua e foriera di soluzioni positive".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy