SOLIDARIETÀ: OSP. BAMBINO GESÙ, IN BARCA A VELA CONTRO I PREGIUDIZI

In barca a vela contro i pregiudizi. Domani da Livorno partono con Nave Italia 15 ragazzi dell’Ospedale Bambino Gesù affetti da epilessia. È arrivata al terzo anno l’iniziativa congiunta Bambino Gesù-Fondazione Tender to Nave Italia onlus (creata dallo Yacht Club Italiano e dalla Marina militare). L’arrivo è previsto a La Spezia il 6 luglio. Nelle varie forme con cui si manifesta, l’epilessia colpisce circa l’1% della popolazione senza distinzione di età, anche se, in oltre il 60% dei casi, esordisce in età pediatrica. Spiega Federico Vigevano, direttore del Dipartimento di Neuroscienze dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, che sarà a bordo con i ragazzi insieme ad una équipe medica e infermieristica: "Solo nel ‘900 l’epilessia è stata accettata come patologia di natura neurologica e non mentale. Tuttavia, ancora oggi, rimane una malattia nei confronti della quale si nutrono forti pregiudizi. In quest’ottica, esperienze come quella di Nave Italia che consentono ai ragazzi di confrontarsi con le proprie capacità, di mettersi alla prova in un ambiente – quello della vita di bordo – in cui possono guadagnare fiducia in se stessi lontani da pregiudizi e da limitazioni ingiustificate, risultano fondamentali per l’aumento dell’autostima e per l’acquisizione di quel grado di indipendenza tanto importante in vista della vita adulta".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy