POVERTÀ E SVILUPPO SOSTENIBILE: CARD.COCCOPALMERIO, "SFIDE PER LA CHIESA STESSA"” “” “

"È un mondo più giusto e più equo quello che si dimentica di una larga parte dell’umanità ed è incapace di un uso razionale e sostenibile delle risorse, di una migliore distribuzione dei beni della terra, di prendere decisioni lungimiranti per arginare gli effetti del cambiamento climatico che produce effetti devastanti proprio sui territori più a rischio povertà?": con questo interrogativo il card. Francesco Coccopalmerio, presidente del Pontificio Consiglio per i testi legislativi, ha aperto oggi il seminario di alto livello che si è svolto alla Casina Pio V, la prestigiosa sede della Pontificia accademia delle scienze in Vaticano sul tema "Povertà, beni pubblici e sviluppo sostenibile. Le sfide globali del nuovo millennio". L’incontro è organizzato dall’Accademia internazionale per lo sviluppo economico e sociale e Agenzia del Demanio, in collaborazione con le onlus "Maria Diomira" e "Lo vuole il cuore" e l’associazione Greenaccord. "La povertà è una delle grandi sfide del nuovo millennio – ha detto il card. Coccopalmerio -. Tante belle aspirazioni, tanti programmi, tanti impegni formali da parte di organizzazioni mondiali e nazioni, sono rimasti solo aspirazioni a cui tendere e la povertà, complice anche la crisi economica, aumenta e pone a tutti noi degli interrogativi di tipo sociale, di tipo economico, di giustizia e, non ultimo di carattere morale". (segue)” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy