CHIESE EUROPEE: IL COMUNICATO FINALE DELL’INCONTRO DEI SEGRETARI GENERALI ” “

"Non temere! Il Vangelo non è contro di te, ma è a tuo favore… Il Vangelo della speranza non delude!". Con questo messaggio di speranza, rivolto da Giovanni Paolo II nell’Ecclesia in Europa alla Chiesa del continente, si è concluso ieri a Varsavia il 41° incontro dei segretari generali delle Conferenze episcopali (27- 30 giugno). Filo conduttore dell’incontro, promosso del presidente della Conferenza episcopale polacca e vice-presidente del Ccee, monsignor Józef Michalik, e del segretario generale della Cep, il vescovo Wojciech Polak, la nuova evangelizzazione a dieci anni dell’Ecclesia in Europa nell’Anno della fede. Per il vescovo greco-cattolico di Oradea (Romania), monsignor Virgil Bercea, nonostante i "mutamenti sociali e culturali" che hanno causato disorientamento, "la Chiesa è nel mondo ed è pertanto chiamata ad essere segno di Dio e quindi di redenzione e di speranza", si legge in un comunicato diffuso questa mattina dal Ccee. Da Paul H. Dembinski (Osservatorio delle finanze di Ginevra) l’invito ad andare oltre "un approccio esclusivamente finanziario della vita", mentre monsignor. Juan Antonio Martinez Camino, segretario Conferenza episcopale spagnola, ha esortato a "guardare la crisi più in profondità". La crisi spirituale, ha detto, "ha un ruolo decisivo nell’attuale situazione che vive l’Europa". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy