TV2000: BOFFO, IL PAPA "CHE FENOMENO"

"Non s’è trattato solo di un appuntamento stimolante dal punto di vista ecclesiale ed educativo, è stato ancor più strepitoso sotto il profilo mediatico". Così Dino Boffo, direttore di Tv2000, definisce l’incontro di ieri del Papa con gli alunni delle scuole italiane e albanesi rette dai Gesuiti. Un "Papa che, appena seduto, trovandosi dinanzi un’aula strapiena di ragazzi, immediatamente annuncia che i cinque fogli di discorso da lui certamente preparato gli appaiono all’improvviso troppi da leggere, e dunque li riassumerà per dare a seguire la possibilità ai ragazzi stessi di porgergli direttamente delle domande". Domande, dunque, che "non c’era stato tempo di preparare, e neppure annunciare in precedenza, formulate pertanto con improvvisazione e senza troppe mediazioni". "’Come arrivano, arrivano’, se non ho compreso male – afferma Boffo -, ha detto il provinciale al Papa, come per mettere da subito le mani avanti rispetto ad un eventuale pressapochismo o qualche scarsa sensibilità. I ragazzi invece sono sempre formidabili, e raramente deludono. Hanno chiesto cose diverse, ma hanno toccato soprattutto curiosità sull’itinerario di vita di Jorge Mario Bergoglio e sui suoi primi cinquanta giorni da Papa". Secondo il direttore di Tv2000, "al loro posto ci fossero stati dei giornalisti, non avrebbero avuto un’abilità maggiore". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy