TURCHIA: MONS. FRANCESCHINI (CET), INVITO A "DIALOGO E MODERAZIONE"” “

È un invito alla "moderazione e al dialogo" quello che giunge da monsignor Ruggero Franceschini, presidente della Conferenza episcopale turca (Cet), che al Sir commenta la mobilitazione popolare che da qualche giorno infiamma Istanbul, ed altre decine di città turche. Manifestazioni che nate, all’inizio, contro l’edificazione di un centro commerciale nel parco Gezi, polmone verde di Istanbul, si sono via via trasformate in proteste, anche violente, contro il governo del premier Tayyip Erdoðan. La repressione della polizia è stata dura ed ha provocato l’intervento del presidente Abdullah Gul che ha affermato che "le reazioni devono essere commisurate al rispetto della legge e le azioni dettate dal buon senso". Da Iskenderun, "dove le proteste non sono ancora esplose" il presule, che è anche arcivescovo di Smirne, ” “ritiene che le manifestazioni siano un segno del "timore del popolo di andare verso uno Stato a carattere religioso". Nondimeno, aggiunge, esiste il rischio "di un eccessivo laicismo che pervade molti Paesi occidentali". Da qui l’appello al dialogo e alla moderazione per evitare ulteriori violenze. (segue)” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy