FORUM GREENACCORD: BECCHETTI (ECONOMISTA), "IL VOTO CON IL PORTAFOGLIO"

"Il voto con il portafoglio" e l’azione del "consumattore" sono secondo l’economista Leonardo Becchetti, intervenuto oggi al X Forum dell’Informazione cattolica per la salvaguardia del Creato, organizzato da Greenaccord e in corso a Trento, il modo migliore per riconciliare economia e bene comune. Concetti che Becchetti traduce dalla Caritas in veritate di Benedetto XVI, secondo la quale "la natura ha una sua grammatica e ci vuole cura nei confronti della Creazione perché è un’espressione di Dio", anche se allo stesso tempo "bisogna evitare l’idolatria, ovvero ritenere la natura più importante dell’uomo". Secondo questa enciclica "occorre creare valore economico socialmente, ambientalmente e finanziariamente sostenibile". Per fare questo occorre "dematerializzare l’economia, scindere il consumo dalla distruzione delle risorse naturali". Nella Caritas in veritate viene inoltre messo al centro "il tema della responsabilità e fraternità" e questa "è una rivoluzione copernicana perché non possiamo pensare che siano solo le istituzioni a risolverci il problema economico". Tra le soluzioni proposte si sottolinea "l’importanza delle cooperative, delle casse rurali delle imprese non profit, delle banche etiche", una forma, appunto, di voto con il portafoglio, l’impegno per la "riforma della finanza" in senso etico.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy