ACCADEMIA DEI LINCEI: 250.000 EURO PER CURARE I BAMBINI E I MUTILATI AFGANI” “” “

L’Accademia dei Lincei ha assegnato il Premio del Fondo Antonio Feltrinelli di 250mila euro al progetto ortopedico della Croce Rossa Internazionale in Afganistan, di cui è responsabile Alberto Cairo, che dal 1990 ha curato oltre 100.000 pazienti, molti bambini mutilati di guerra o vittime delle mine. "All’inizio curavamo solo i feriti di guerra – ricorda Cairo – ma ci trovavamo a dover fare una terribile discriminazione tra le persone che ogni mattina ci aspettavano davanti alle porte degli ambulatori, quindi abbiamo deciso di aprire a tutti e oggi solo un paziente su otto è una vittima della guerra. Le necessità della situazione sanitaria locale sono enormi e i soldi del Premio dei Lincei saranno utilissimi alla Croce Rossa Internazionale per proseguire le attività in questo Paese dove mancano strutture e una medicina preventiva, mentre la guerra e le mine ci sono ancora". Dopo il primo centro ortopedico di Kabul sono stati attivati in tutto il Paese altri sei ambulatori nei quali arrivano oltre 7.000 pazienti l’anno, quasi 8.000 previsti nel 2013: vittime d’incidenti sul lavoro, bambini colpiti da poliomielite, da malformazioni congenite dovute a traumi da parto o alla consanguineità dei genitori o affetti da patologie provocate da vaccinazioni sbagliate. Migliaia sono gli amputati che riprendono a camminare.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy