GIORNALI FISC: L’OPINIONE DEL TERRITORIO. GLI EDITORIALI DELLE TESTATE CATTOLICHE (2)” “

Per Vincenzo Tosello, direttore di Nuova Scintilla (Chioggia), "quello del lavoro è un punto cruciale, prioritario. La disoccupazione giovanile al 35% in Italia è intollerabile; come è deprimente l’espulsione dal posto di lavoro con la chiusura di molte imprese per la insopportabile stretta creditizia. L’Italia, come l’Europa, hanno bisogno di futuro, ma senza lavoro rischiano la paralisi: lo si tocca con mano nel contatto con la gente, oltre che nelle spietate cifre statistiche". La Cittadella (Mantova) rivolge al nuovo governo "il proprio augurio e sostegno" ma anche un "un semplice e convinto suggerimento: quando avvertirà i primi sentori di stagnazione e sottogoverno trovi il coraggio e la forza di saper rischiare, anche a costo di dare qualche strattone energico. Ne abbiamo bisogno tutti". Per Filippo Curatola, direttore dell’Avvenire di Calabria (Reggio Calabria-Bova e Locri-Gerace), "una suggestiva speranza – o, se volete, un auspicio – viene forse dalla data in cui il governo ha ottenuto la fiducia. Senza che nessuno ci abbia pensato, il 29 aprile era la festa di quella santa patrona d’Italia (Caterina da Siena) che lottò senza tregua, non solo per il ritorno del Papa da Avignone a Roma, ma anche per la pacificazione, lungo il 1300, di quelle miriadi di fazioni nelle quali le città d’Italia si ritrovavano divise: separate crudelmente dall’odio e dalle guerre".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy