PAPA FRANCESCO: UDIENZA GENERALE, "IL LAVORO CI ‘UNGE’ DI DIGNITÀ" (2)” “” “

Il Santo Padre ha rivolto anche un appello contro "il lavoro che schiavizza": "Chiedo ai fratelli e sorelle nella fede e a tutti gli uomini e donne di buona volontà una decisa scelta contro la tratta delle persone, all’interno della quale figura il ‘lavoro schiavo’". Con il secondo pensiero Papa Francesco ha esortato a contemplare il Signore, "a percepire la sua presenza costante nella nostra vita; bisogna fermarsi a dialogare con Lui, dargli spazio con la preghiera". "Ricordiamoci di più del Signore nelle nostre giornate!", è stato l’invito. A maggio il Papa ha richiamato anche "all’importanza e alla bellezza della preghiera del santo Rosario", che ci conduce "a contemplare i misteri di Gesù", facendo sì che "Egli sia il centro dei nostri pensieri, delle nostre attenzioni e delle nostre azioni". "Sarebbe bello se, soprattutto in questo mese di maggio – ha affermato -, si recitasse assieme in famiglia, con gli amici, in parrocchia, il santo Rosario o qualche preghiera a Gesù e alla Vergine Maria! La preghiera fatta assieme è un momento prezioso per rendere ancora più salda la vita familiare, l’amicizia! Impariamo a pregare di più in famiglia e come famiglia!". Nei saluti ai pellegrini polacchi il ricordo del secondo anniversario della beatificazione di Papa Wojtyla, con l’augurio di essere pervasi "dalla fede, dalla carità e dal coraggio apostolico di Giovanni Paolo II".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy